Un'analisi storica comparata dei processi di radicalizzazione: Il Weather Underground e la Provi-la Provisional Irish Republican Army

Translated title of the contribution: A comparative historical analysis of the processes of radicalization of the weather underground and of the Provisional Irish Republican Army

Eitan Y. Alimi, Lorenzo Bosi

Research output: Contribution to journalReview articlepeer-review

5 Scopus citations

Abstract

In this article, through comparative historical research, the authors seek to account for the "how" and "when" of the shift to political violence of the Weather Underground and of the Provisional Irish Republican Army. The focus is not on deep-rooted "causes", but on analyzing the dynamic processes of radicalization in the two historical contexts separately according to relational factors (competition for power, opportunity/threat spirals and outbidding). At the end of the article the authors focus on the dissimilarities found between the two processes and accordingly embed their explanation within the more general historical debates on the subject. In the conclusion, the article briefly points out the promise the authors find in their approach as a possible comparative framework for the analysis of radicalization.

Translated title of the contributionA comparative historical analysis of the processes of radicalization of the weather underground and of the Provisional Irish Republican Army
Original languageItalian
Pages (from-to)273-292
Number of pages20
JournalRicerche di Storia Politica
Volume11
Issue number3
DOIs
StatePublished - Dec 2008

Bibliographical note

Funding Information:
Alla fine dell’agosto del 1969 quei repubblicani che avevano lasciato l’IRA dopo il coinvolgimento del movimento in un programma di agitazione sociale e politiche di sinistra ritornarono all’interno dell’organizzazione. Cominciarono quindi a lavorare per rimuovere la leadership di Dublino, ritenuta colpevole di aver lasciato i quartieri nazionalisti del Nord Irlanda indife-si, quando la violenza inter-comunitaria era esplosa. Durante la convention dell’IRA, nel dicembre 1969, proclamarono la scissione e crearono il Consiglio del Provisional Army, dopo aver rifiutato di accettare un voto in favore della fine della politica di astensionismo nel Dàil (il Parlamento della Repubblica dell’Irlanda) e di entrare nel National Liberation Front, un’alleanza anti-imperialista di tutti i gruppi della «sinistra radicale»47. La prima dichiarazione della Provisional IRA, il 17 gennaio 1970, illustrava le ragioni della scissione con quella che divenne nota come l’Official IRA: il tentativo di porre fine all’astensionismo; la deliberata marginalizzazione dell’approccio militare; il fallimento nello sbarazzarsi di Stormont; la determinazione nel costruire un National Liberation Front; metodi disciplinari interni illegali48. I «Provisionals» non rappresentavano una singola fazione, ma un insieme di gruppi, che per una o più di queste ragioni si opponevano alle politiche della leadership di Dublino. C’era una fazione tradizionale, predominante fra la nuova leadership della PIRA, che era stata ostile fin dall’inizio al ripensamento degli anni Sessanta. Dal loro punto di vista la nuova svolta marxista della leadership tradiva la «tradizione armata» repubblicana per realizzare un’Irlanda unita con la marginalizzazione del ruolo militare dell’IRA, distraendo il movimento dai suoi veri obiettivi e metodi49. Sean MacStiofain, il primo leader della PIRA ricordava, meno di quattro mesi più tardi l’avvenuta scissione, «la Repubblica Irlandese fu proclamata nell’unico modo possibile – con la forza delle armi – e solamente con la forza delle armi la Repubblica che noi vogliamo può essere costruita»50. Nella loro visione, gli eventi dell’ago-sto 1969 diedero un nuovo impeto allo sforzo rivoluzionario repubblicano, quasi inattivo per quattro decadi. Questa nuova opportunità non poteva essere persa, occorreva sfruttarla e lanciare una campagna armata per riunire l’Irlanda. Una seconda componente fu formata dai repubblicani del Nord Irlanda, per lo più di Belfast, numericamente la maggioranza. Questi pensavano che la leadership marxista dell’IRA fosse eccessivamente politicizzata, dominata, com’era, da quei repubblicani di Dublino, ignorava il particolare ruolo dell’IRA in Nord Irlanda come difensori dei quartieri nazionalisti durante le insurrezioni settarie, come quelle del 1920-22 e del 1930. La loro

Funding Information:
In questo articolo esaminiamo i processi di radicalizzazione del Weather Underground negli Stati Uniti fra la fine degli anni Sessanta e i primi anni Settanta del XX secolo e quello della Provisional Irish Republican Army (PIRA) in Nord Irlanda durante lo stesso periodo. Due processi largamente rappresentativi dell’ondata di violenza politica che ha interessato diverse democrazie industriali occidentali dalla fine degli anni Sessanta. Il Weather Underground è stato identificato come un gruppo social-rivoluzionario di sinistra, impegnato nel sovvertire il governo degli Stati Uniti e più in generale nello smantellare il sistema imperialista americano. È stato spesso confrontato con gruppi come la Rote Armee Fraktion in Germania occidentale, le Brigate Rosse in Italia, la Red Army Faction in Giappone o l’Action Directe in Francia. La Provisional IRA, invece, è stata considerata come un gruppo etnico-nazionalista radicale, impegnato a porre fine al dominio britannico in Nord Irlanda e alla riunificazione dell’isola d’Irlanda. È solitamente com-parata con altri gruppi di matrice etnico-nazionale come Euskadi Ta Askatasuna (l’organizzazione separatista Basca, Eta), o il Front de Libération Nationale de la Corse (l’organizzazione separatista Corsa), o il Front de Libération du Quebec (l’organizzazione che promuove la separazione del Quebec dal Canada). Come mostreremo, anche se i due casi sono molto diversi fra loro, soffermandoci sui fattori alla base del processo di radicalizzazione sarà possibile rilevare interessanti somiglian-ze. L’analisi storica comparata è una metodologia di ricerca utile che permette una profonda com-prensione del processo di radicalizzazione e offre un certo livello d’astrazione analitica, ma anche, nello specifico, inquadra la storia dei casi in esame all’interno di una situazione meno provinciale e quindi ri-esamina relazioni, strutture e storie sotto una nuova luce.

Keywords

  • Historical comparative method
  • Political violence
  • Processes of radicalization
  • Relational factors

Fingerprint

Dive into the research topics of 'A comparative historical analysis of the processes of radicalization of the weather underground and of the Provisional Irish Republican Army: Il Weather Underground e la Provi-la Provisional Irish Republican Army'. Together they form a unique fingerprint.

Cite this